Marketing Estivo: Cos'è e come farlo | Social Agency
Content Is King
Cos’è il Content Marketing
8 Marzo 2019
persone che scappano
EVITA DI SOVRACCARICARTI DI STRESS
17 Marzo 2019
Mostra tutti
MARKETING ESTIVO

MARKETING ESTIVO

“Ciao cara Elba;

Vorrei scriverti qualcosa inerente alle tue attività come ristoranti e Hotel.”

L’estate è alle porte.

Presto potrai goderti giornate più lunghe e temperature più gradevoli. Dal punto di vista alberghiero e della ristorazione, invece, la priorità è fare crescere le presenze.

Se lavori nel settore sai quant’è importante avere l’hotel e il ristorante pieno per tutta l’estate, sfruttando il più a lungo possibile i picchi turistici dell’alta stagione.

Il marketing per l’estate è pertanto cruciale per tutti gli hotel e ristoranti, ma in particolare per quelli legati ai mesi più caldi.

La buona notizia è che bastano pochi semplici accorgimenti a livello di marketing per aumentare notevolmente la presenza di un hotel o di un ristorante e farlo notare da chi programma una vacanza all’insegna del sole, della spiaggia e del relax.

Marketing per l’estate: PRIMA INIZI E MEGLIO È!

Stando ai dati di cui disponiamo, in media i turisti programmano la loro vacanza 40 giorni prima di partire.

Per raggiungere queste persone in tempo, inizia a pensare subito alla tua strategia di marketing per il periodo estivo. Cominciando già in primavera, hai buone chance di farti conoscere da tutti i turisti che cercano una sistemazione mesi prima di partire.

Insomma, non aspettare l’ultimo per promuovere la tua attività in vista dell’estate.

Le 6 strategie per il Marketing in Estate:

  1.  Attivarsi in contesto stagionale
    Le persone in estate si muovono, viaggiano, passano il tempo con la famiglia e gli amici ma rimangono sempre connessi: scattano selfie, condividono i ricordi sui social dal loro smartphone e di tanto in tanto controllano l’e-mail. In un’indagine effettuata da Intel negli Usa il 68% degli intervistati ammette di controllare la posta, sia personale sia di lavoro, almeno una volta al giorno, tutti i giorni. Secondo Facebook il 92,5% delle conversazioni in estate avviene via mobile. Su Instagram, ad esempio, durante i weekend prevalgono le discussioni su salute, bellezza, moda e accessori, mentre il venerdì e sabato si parla di bevande. È vero quindi che le persone hanno sempre con sé lo smartphone, ma le situazioni sono diverse rispetto al resto dell’anno: vogliono rilassarsi, vogliono interagire e che gli altri interagiscano con loro.

  2. Creatività e nuovi spazi!
    Se si vuole catturare l’attenzione dei clienti non si può prescindere dalla creatività. Un esempio virtuoso potrebbe essere il Summer Snapshot Contest di Coca Cola, per il quale l’azienda ha chiesto ai suoi fan di scattare immagini a tema estivo contenenti una lattina di Coca. La campagna è diventata presto virale, conquistando nuovi fan (e vendendo lattine!). e coinvolti in un processo di condivisione: nel concorso Coca Cola, ad esempio, tutti potevano votare le foto. Ikea, invece, ha deciso di approfittare del trentesimo compleanno della libreria Billy. Per portare il brand ai suoi clienti sono stati collocati 30 scaffali Billy sulla spiaggia di Bondi, a Sydney, offrendo a surfer e bagnanti l’opportunità di scegliere qualche lettura estiva. Quando si dice la comodità.

  3. Diventare “Social media man”
    In base a una recente indagine svolta da Facebook, in estate la condivisione di post sui social cresce del 26% e la condivisione di video del 43% rispetto al resto dell’anno. Questo, dunque, è più che mai il momento di essere social. Durante la bella stagione il lavoro consiste nel trovare il modo per entrare nel ciclo di condivisioni e connettere il brand agli obiettivi del cliente vacanziero, ad esempio puntando sugli interessi di gran parte delle persone: dieta e attività fisica in vista della prova costume.

  4.  Organizzare un TweetUp (con tocco esclusivo)
    L’azienda può organizzare un TweetUp, vale a dire un meeting reale con i propri utenti in una particolare location. Se si vuole solleticare al massimo l’interesse delle persone, si può creare un hashtag memorabile.

  5. Strategie multicanale
    Oggi chi si occupa di marketing ha il compito importantissimo di raggiungere i clienti attraverso i loro canali preferiti. Ciò significa raggiungerli sia online sia offline, identificando i canali che stanno usando e indirizzandoli di conseguenza. È possibile usare strategie multicanale per colpire i clienti sia sui loro smartphone sia nei punti di vendita ad esempio integrando le smart TV presenti sul punto vendita con la app mobile per modificare in tempo reale ciò che viene visualizzato sullo schermo in funzione del tipo di persone presenti nel punto vendita, delle loro preferenze, degli acquisti passati, ecc. La multicanalità si applica anche a chi non dispone di negozi fisici.

  6.  Sconti e promozioni da evento
    L’estate è un’ottima opportunità per offrire sconti e promozioni creative. C’è un particolare evento che attira il proprio pubblico di riferimento come un concerto o un evento particolare? Se sì, bisogna prenderlo in considerazione.

Quindi capito cara Elba?

Oramai bisogna approcciarsi al cambiamento e riuscire a trasportare la propria attività dentro un servizio multicanale come i Social Media.

Che sia Facebook, Instagram, Twitter o semplicemente con un sito Web, l’importante è essere attivi dentro almeno uno di questi canali.

La gente vuole essere accompagnata fino alla fine della sua vacanza, anche se avranno “Digerito la cena” o “Gli sarà garbato il pernottamento”, con le ultime novità del tuo albergo o ristorante.

La nostra Isola D’Elba bisogna farla conoscere a tutti, ed il miglior modo è che aziende, ristoranti, b&b e hotel facciano il cambiamento del momento, dimostrando quanta sia bella la nostra cara isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *